Upcycling and creating dresses and accessories
Sono sempre in cerca di camicie da uomo in buono stato, jeans, cravatte e t-shirt, offro in cambio uno o più Upcycle gratuito, a seconda della quantità e qualità!!!!

giovedì 28 aprile 2016

El vestito boro cambia faccia



Alla fine del 2010 quando ho iniziato il blog, ho scritto un post sui tessili boro, che mi piacciono moltissimo, e fatto alcuni esperimenti che ho pubblicato qui, qui e qui, da quelli esperimenti è venuto il vestito di questo post.


Il vestito mi piace molto e lo uso sempre, ma con il tempo la parte di sopra della maglietta si era tutta rovinata, quello che ho fatto è stato tagliare la maglietta, e attaccare una nuova, questa volta a manica corta così posso usarlo anche quando fa un po più caldo.



E qui io con il vestito nuovo, lunedì pronta per l'inaugurazione della sede dell'associazione, non sai di cosa parlo?
Ti racconto tutto qui.







Ricorda che da OrloSubito il baratto è sempre aperto!!
Para leer el post en español

giovedì 21 aprile 2016

Piña para la niña

Usando l'ultimo pezzettino di stoffa con le ananas che avevo, ho fatto una magliettina per Matilde, molti colori come piace a me:


E con i pantaloni acqua del anno scorso che ancora li stanno, labbianmento è perfetto:







Ricorda che da OrloSubito il baratto è sempre aperto!!
Para leer el post en español

giovedì 14 aprile 2016

Fashion Revolution 2016

No esiste un capo più sostenibile che quello che esiste già


Il 24 aprile del 2013, è crollato il complesso produttivo di Rana Plaza in Bangladesh, dove lavoravano migliaia di persone/schiave, della industria tessile di tutto il mondo, più di 1000 persero la vita e altri tanti sono rimasti feriti e non potranno più lavorare.

Da quel momento è iniziato a muoversi qualcosa, questo qualcosa è convogliato nel movimento Fashion Revolution, che ha come scopo creare coscienza nelle persone e spingerci a fare delle domande: di come, dove e perché vengono fatti i nostri vestiti, quelli che indossiamo ogni giorno.

Tu, ti sei mai chiesto come sia possibile che la tua maglietta costi solo 2 euro?

In questo prezzo c'è incluso: il materiale, la mano d'opera, l'imballaggio, il trasporto, e le spese del negozio dove l'hai comprato.


E dove finisce dopo che l'hai usata per un paio di volte?
Ti sei mai fermato a farti queste domande?

Bene, questo succede grazie a una grande catena di schiavismo, distruzione del ambiente, e sfruttamento in ogni uno dei sui anelli.


L'anno scorso ti avevo parlato di Fashion Revolution qui, e ora ti spiego come funziona:


Sii curioso, leggi le etichette dei tuoi vestiti con curiosità

Scopri di più, scegli marchi che sono coinvolti in processi trasparenti
Fai delle foto con l'etichetta in vista e pubblicale, chiedendo loro:


Fa qualcosa, compra vestiti usati e vintage, baratta, impara a rammendare, fai e aggiusta i tuoi vestiti, donali con responsabilità.

E poi ancora, sii la #haulternative, pubblica tutto quello che trovi: vestiti vintage e usati, i tuoi DIY, i tuoi rammendi, ma sopratutto fa sentire la tua voce.

Usa vestiti importanti

Nella settimana dal 18 al 24 aprile, verranno organizzati eventi in tutto il mondo, guarda la pagina del tuo paese per conoscerli.

Tutti possiamo partecipare:
Scarica qua il kit con il materiale per iniziare la tua rivoluzione.

Ripeti con me:
"io posso cambiare il mondo"

Vieni anche tu al nostro "albero di tessuto", per fare uno scatto creativo, per unirci alle centinaia di persone in tutto il mondo che vogliamo una industria della moda trasparente e sostenibile, insieme facciamo la differenza!

Ri.create, Sartoria Sociale e Associazione El Costurero invitano a far parte della Fashion Revolution.

Ci saremo il 23 e il 24 aprile dalle 10 al Parco di Piazza Venezia, a Trento, al interno del Festival delle culture antifasciste, tra le colazioni e lo sport e fino al pranzo vegan della biosteria.




Ricorda che da OrloSubito il baratto è sempre aperto!!
Para leer el post en español

giovedì 7 aprile 2016

4 magliette che se ne van..

Nell'ultimi mesi,  ho già detto più volte che voglio ridurre la quantità di stoffe che ho per casa, ma la cosa sembra essere al contrario, invece che diminuire aumentano a dismisura, e io non ho comprato nulla giuro!!!

La prima fase prevede separare tutte le stoffe già tagliate da quelle ancora intere, e iniziare a tagliare qualunque cosa venga fuori da quelle non intere, se viene un vestito si taglia un vestito, se no una maglietta o un vestito per Matilde o una gonna.

Poi ci saranno altre fasi dove i pezzi rimanenti di questo, verranno usati anche e mi sto informando come utilizzare i pezzetti più piccini:-D

Cosèi nel nostro salotto sta crescendo una montagna di vestiti tagliati che pian pianino sto cucendo.

Questa settimana avevo 4 magliette da fotografare che ho fatto per me, ma sono venute cosi belle che ho deciso di condividerle con te, le ho messo in vendita a un prezzo di 20 euro l'una più spese di spedizione.

Se ti piace una o tutte scrivimi che la metto via per te!!!


Sono due incrociate dietro; e due tipo tshirt, uguali davanti e dietro:





Ricorda che da OrloSubito il baratto è sempre aperto!!
Para leer el post en español